Cima Comer (lago di Garda)

Prealpi bresciane 

Data escursione: 13 Marzo 2022
Vetta: Cima Comer - 1.279 m
Vetta: Monte Denervo (croce) - 1.438 m
Organizzata: Privatamente
Difficoltà:
EE - Escursionisti Esperti

Scarica traccia GPS

 

      1. Concerto per Oboe e Archi III mov - Corelli

Sentieri intriganti, panorami mozzafiato, spiritualità ed un pizzico di avventura: sono questi gli ingredienti dell’escursione che ci hanno portato su cima Comer e monte Denervo. (davidebonusi.it)

Il percorso prevede la visita all’eremo di San Valentino, suggestiva chiesetta eretta tra le rocce al di sopra dell’abitato di Gargnano, e successivamente affrontare un breve tratto di sentiero attrezzato per poi proseguire sul filo di cresta fino a raggiungere cima Comer. Si prosegue poi verso la cima sud del monte Denervo e discesa dal medesimo versante fino alla bocchetta di Premaur completando l’anello con il  rientro a Sasso.

Arrivati a Sasso di Gargnano (530 m) si attraversa il caratteristico vicolo del piccolo paese fino ad arrivare ad una fontana dove cartelli segnaletici indicano la direzione per l’eremo e cima Comer,  sul sentiero CAI 231. Il percorso non presenta alcuna difficoltà e si sviluppa inizialmente su un ampia e comoda mulattiera pianeggiante per poi divenire sentiero di montagna. Si sale comodamente con una pendenza che gradualmente si accentua senza mai diventare impegnativa.

Eremo San Valentino

Eremo San Valentino

In breve si entra nel bosco dove il sentiero inizia a salire fino ad arrivare ad un punto panoramico sul lago di Garda. Proseguendo si giunge ad un bivio da cui è possibile proseguire a sinistra direttamente per la cima Comer oppure svoltare a destra, verso l’eremo di San Valentino (683 m).  Si attraversa una stretta porta di legno che indica l’ingresso all’eremo. La fatica della salita è ripagata dalla splendida vista sul lago e sul monte Baldo ma soprattutto dal silenzio che rende questo posto unico, anche se assai frequentato. Dopo una breve visita all’interno dei locali dell’eremo riprendiamo il cammino scegliendo di affrontare il tratto attrezzato che ci consentirà di ricongiungerci al sentiero CAI 231 e di continuare la salita per la cima. Questo parte del percorso non richiede particolare attrezzatura anche se la sua percorrenza è consigliata ad escursionisti esperti.

Il lago dal Pulpito

Il lago dal Pulpito

Il cordino metallico aiuta la salita e dopo pochi tornanti si giunge ad un nuovo punto panoramico, un caratteristico torrione calcareo denominato “il Pulpito”Oltre la deviazione per il Pulpito è possibile farne un’altra seguendo il sentiero di destra, sicuramente più panoramico ed interessante, per salire alla vetta che verrà raggiunta dopo 2,30 ore da Sasso. S’incontra dapprima un osservatorio panoramico in legno, a picco sul lago, e poi la croce con Madonnina posta sulla sommità ampia e prativa.

Di fronte a noi, verso sud, si staglia il profilo del monte Castello di Gaino con il Pizzocolo a destra; ad est la catena del Baldo domina, imponente, tutto lo specchio del basso Garda.

Una trentina di metri sopra l’osservatorio c’è la cima vera e propria, identificata da una piccola croce di legno conficcata sopra un cumulo di sassi.

Cima Comer

Cima Comer

Dalla cima, seguendo i segnavia bianco-rossi per il monte Denervo (CAI 232), si scende di nuovo nel bosco, in direzione ovest, raggiungendo bocchetta Premaur a circa 1260 metri di quota. Il sentiero prosegue in cresta costringendo talora a camminare su rocce calcaree affioranti ed irregolari. Si transita sotto un traliccio dell’alta tensione e, con un ultimo sforzo,  si tocca la cima sud del monte Denervo, contraddistinta da una piccola croce metallica e vista sulla Valvestino con il suo lago, sul Pizzocolo e  sullo Spino. (40 minuti da cima Comer)

Croce di cima sud Denervo

Croce di cima sud Denervo

Si ritorna quindi, sullo stesso tracciato di salita, alla bocchetta Premaur per seguire, in discesa, le indicazioni per il rifugio degli Alpini e Sasso (CAI 232). Giunti nella vasta spianata del rifugio e percorsi 5o metri di strada asfaltata si taglia a sinistra sul sentiero 231 per Sasso transitando  a monte dell’eremo di San Valentino per ripercorrere nuovamente il tratto iniziale della salita effettuata al mattino. (Ore 2 dal monte Denervo)

Profilo altimetrico

Profilo altimetrico

 

 

Percorso rilevato con GPS e trasportato su mappa Google Earth: rosso in andata, verde al ritorno. Cliccando sul simbolino della macchina fotografica si può visualizzare la foto.

Details
Cima Comer
?
Export
More Details

 

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Libro degli ospiti

Se ti è piaciuto il mio sito mi farebbe grande piacere che tu firmassi il mio libro degli ospiti cliccando qui
.

Ti consiglio di visitare anche le seguenti pagine:

« »