Picco dei Tre Signori

GRUPPO ALPI AURINE
Picco dei Tre Signori

(Drei Herren Spitz)

3.498 m
Organizzata dal Club Alpino Italiano Organizzata dal CAI
estate 2001
Difficoltà:
Alpinisitica AG PD
Alpinistica su ghiaccio, poco difficile
      1. Mich zieth es nach dem Dorfchen hin
La cima, elegante piramide sulla cresta di confine, alla testata della valle Aurina, deve il nome alla sua posizione di confine naturale, nei tempi andati, tra i domini dei principi vescovi di Salisburgo, i conti del Tirolo e i conti di Gorizia.
La via di salita al Picco dei Tre Signori parte dal Rifugio Tridentina (2.441 m), raggiungibile da Predoi (località Casere a quota 1582 m) per carrareccia a fondo naturale e quindi per comodo sentiero in circa 3 di cammino.

Clicca per ingrandire

 Picco dei Tre Signori: la cima a portata di ...piedi : clicca per aprire la foto  Picco dei Tre Signori: ultimo strappo : clicca per aprire la foto

Clicca per ingrandire

 Arrivo al rifugio Brigata Tridentina : clicca per aprire la foto  Croce nei pressi del rifugio : clicca per aprire la foto

Dal rifugio Brigata Tridentina, dove abbiamo pernottato, in magnifica posizione dominante la testata della Valle Aurina e privilegiato belvedere sul Picco dei Tre Signori, parte, per alpinisti esperti, la via più breve per salire sul Picco. Il sentiero segnato conduce inizialmente ad est della morena del Ghiacciaio di Predoi, supera poi la morena stessa e prosegue sul ghiacciaio, che viene poi attraversato in corrispondenza della Forcella di Lana, intagliata in una affilata cresta rocciosa.

 

Clicca per ingrandire

 Parte finale della valle Aurina : clicca per aprire la foto  Picco dei Tre Signori: in cima : clicca per aprire la foto

Clicca per ingrandire

Oltrepassata la forcella ci si porta al centro della Vedretta di Lana e da qui si sale, schivando i crepacci, lungo un pendio che porta al grande e ripido scivolo di neve che scende dalla cima e costituisce la parte più impegnativa della salita.

Oltre il nevaio, con moderata pendenza, si raggiunge la spalla di confine e volgendo a sinistra si punta alla calotta ghiacciata sommitale e alla crestina rocciosa della vetta dove si perviene in meno di cinque ore dal rifugio. Il ritorno, lunghissimo, avviene per la stessa via di salita, transitando dal rifugio Tridentina e successivamente raggiungendo Casere.

 Partenza dal rifugio : clicca per aprire la foto  Alba sul ghiacciaio : clicca per aprire la foto  Uno sguardo a ritroso : clicca per aprire la foto

Clicca per ingrandire

Percorso disegnato su mappa Google Earth: in rosso andata-ritorno Casere – rifugio, in giallo itinerario per la vetta.

Mappa della cima:

Travelers' Map is loading...
If you see this after your page is loaded completely, leafletJS files are missing.

Libro degli ospiti

Se ti è piaciuto il mio sito mi farebbe grande piacere che tu firmassi il mio libro degli ospiti cliccando qui
.

Ti consiglio di visitare anche le seguenti pagine: