Vajo Stretto (Sengio Alto)

Sengio Alto (Carega-Pasubio) 

Data escursione: 26 Giugno 2022
Vetta: Selletta dell'Emmele - 1.675 m
Vetta: Forcella del Cornetto - 1.825 m
Vetta: Passo degli Onari - 1.760 m
Vetta: Passo del Baffelan - 1.660 m
Organizzata: Privatamente
Difficoltà:
EEA - Escursionisti Esperti con Attrezzatura

Scarica traccia GPS

      1. Mozart K.488 Piano Concerto #23 in A 2nd mov. Adagio

Premessa: un vecchio detto popolare recita -“Non c’è due senza tre”. Due tentativi fallimentari sono stati necessari per individuare il punto di partenza del sentiero attrezzato Vajo Stretto, via diretta al monte Cornetto, nella catena del Sengio Alto. Il primo tentativo fallì per “mia colpa, mia grandissima colpa” , pur raggiungendo la cima del Cornetto senza percorrere la via attrezzata. Il secondo tentativo, non più di una settimana fa, ebbe risultato peggiore. Dopo un lungo peregrinare (circa 3 ore) tra boschi ombrosi ed aspri vaji, siamo tornati al punto di partenza (malga Cornetto ed al parcheggio) rinunciando all’impegno programmato. Il gestore della malga, mosso da compassione, volle accompagnarci fin quasi all’accesso della via ferrata per un ulteriore, futuro e più fortunato tentativo.

Ferrata Vajo Stretto

Ferrata Vajo Stretto

Considerazione: mi sto chiedendo con quale assurda strategia, insolitamente ottusa, si possa impiegare tempo e denaro per rinnovare completamente un vecchio percorso attrezzato, rimasto interdetto per anni, senza una adeguata segnalazione per raggiungerlo. Qualche classica indicazione (segni bianco-rossi) del CAI in luogo di sbiaditi bolli rossi sarebbero di gran conforto per gli escursionsti, pur provvisti di cartine dei sentieri. 

Profilo altimetrico

Profilo altimetrico

 

Partenza ed arrivo: parcheggio a pagamento presso malga Cornetto (1225 m circa) sulla strada che dal passo Pian delle Fugazze porta al Sacrario del Pasubio.

 

Escursione ad anello: impegnativa (EEA)  per la presenza di una via attrezzata e di numerosi tratti di sentieri esposti tra la forcella del Cornetto ed il passo del Baffelan; compiuta in senso antiorario.

 

 

Ferrata Vajo Stretto

 

 

 

 

 

Sentieri: salita per sentiero 150 (ex 44) fino all’attacco della via ferrata, 1.340 m circa (vedi premessa).

Interessante percorso che nella parte mediana, dove procede entro la caratteristica ed impressionante fenditura del Vajo Stretto, è opportunamente attrezzato. Non consigliato all’escursionista sprovveduto. (Carta dei sentieri – sezioni vicentine del CAI)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ferrata Vajo Stretto

 

Termine Vajo Stretto

Termine Vajo Stretto

Dal piccolo terrazzino terroso, dove termina la ferrata (1560 m circa, intersezione con il Vajo Cassa da Morto), il sentiero 175 (ex 15) procede in direzione della selletta dell’Emmele ed alla forcella del Cornetto. In forcella, possibilità di salita al monte Cornetto oppure, come nel nostro caso, si può seguire il sentiero 149 (ex 14) per il passo degli Onari e quello del Baffelan con direzione sud.

Eccezionale percorso, l’ex 14, che corre lungo il versante est della catena del Sengio Alto, appena sotto il crinale. Realizzato dopo la Strafexspedition del 1916 per mettere in comunicazione le varie opere di difesa, costituisce un itinerario particolarmente panoramico di singolare bellezza alpinistica. Richiede una certa prudenza. (Carta dei sentieri – sezioni vicentine del CAI)

Dal passo del Baffelan si può affrontare il sentiero 18 che discende il Boale del Baffelan e termina sulla strada del Re, collegamento tra il passo Pian delle Fugazze e quello di Campogrosso, nei pressi del ponte sospeso AVIS.

Sbarramento artificiale

Sbarramento artificiale al termine del Boale del Baffelan

 

 

Ripido e diretto alle vie di roccia del Baffelan,  il sentiero richiede una certa cautela per la natura franosa del terreno, alcuni passaggi di I° grado, da affrontare in discesa, ed un tratto di catena per superare, sempre in discesa, uno sbarramento artificiale. (Carta dei sentieri – sezioni vicentine del CAI)

 

 

 

 

Tempi di percorrenza: circa mezz’ora per raggiungere l’attacco della via attrezzata; un’ora per percorrere la ferrata del Vajo Stretto; 60 minuti circa per salire alla forcella del Cornetto transitando per la selletta dell’Emmele; poco meno di 3 ore per scendere alla malga Cornetto ed al parcheggio sui percorsi ex 14, 18 e strada del Re. Tempi effettivi senza conteggiare le soste.

 

 

Segnaletica: ottima e puntuale sul percorso 149 (ex 14 – dalla forcella del Cornetto al passo Campogrosso),  assente ma intuitiva sul percorso 175 (ex 15 – dalla fine della ferrata al passo dell’Emmele). Escluso il cartello verticale CAI presso il parcheggio di malga Cornetto che indirizza sul percorso 150 (ex 44), segnaletica assente con sbiaditi bolli rossi che portano in diverse direzioni, ultima forse verso l’attacco del Vajo Stretto.

 

Percorso rilevato con GPS e trasportato su mappa Google Earth: rosso in andata, verde al ritorno. Cliccando sul simbolino della macchina fotografica si può visualizzare la foto.

Details
Vajo Stretto (Sengio Alto)
?
Export
More Details
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
silvano

BRAVO. bellissima descrizione, chiara e semplice.
hai fatto bene a segnalare che dal Malga Cornetto all’inizio del Vajo Stretto, praticamente non c’e’ segnaletica e questo, posso assicurartelo da piu’ di 20 anni. una vergogna!!!

Libro degli ospiti

Se ti è piaciuto il mio sito mi farebbe grande piacere che tu firmassi il mio libro degli ospiti cliccando qui
.

Ti consiglio di visitare anche le seguenti pagine:

« »