Athos
 
PREALPI VENETE
Monte Dolada (Alpago) 1.938 m
   
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
primavera 2011
Difficoltà:
Escursionisti Esperti EE
Escursionisti Esperti
Clicca per ingrandireLa conca d'Alpago ed il Cansiglio, con la sua notevole foresta demaniale, si trovano nella parte sud-orientale della Provincia di Belluno, al confine con la Provincia di Treviso e la Regione Friuli-Venezia Giulia.

Il territorio, molto variegato, parte da una area pressoché pianeggiante nella zona industriale di Paludi ad una altitudine tra i 300 e 400 metri sul livello del mare e sale fino alla massima elevazione del Col Nudo (2471 m) nell'area delle Dolomiti Orientali .

(immagine tratta da:montialpago.it)

Clicca per ingrandire

Punto di partenza per questa escursione è il rifugio Dolomieu, a quota 1494, raggiungibile in auto dal centro di Pieve d'Alpago, seguendo le indicazioni turistiche per i rifugi.

Dal rifugio, punto di ritrovo per appassionati di volo a vela, si segue il sentiero 961 che taglia dolcemente il versante sud est dalla montagna e poi risale un ripido pendio erboso fino alla sella del Col Brustolà (1770 m). Clicca per ingrandireAlla sella, porre attenzione a non seguire la ripida traccia di sentiero che sale a destra; si scende brevemente sul lato opposto lungo una traccia che si abbassa in un impluvio e si risale il pendio verso destra superando un breve balzo roccioso (I° grado) fino a raggiungere l'aerea cresta, molto panoramica ed esposta, che transitando nei pressi di un grande ripetirore, visibile fino dall'autostrada, raggiunge la croce di vetta (meno di 2 ore dal rifugio). Il ritorno, che segue la stessa via di salita, richiede poco più di un'ora.Clicca per ingrandire

Per quanto breve, il percorso è molto panoramico e non è affatto banale. Il ripido pendio erboso fino al Col Brustolà è abbastanza faticoso, il breve passaggio roccioso oltre il colle può incutere qualche timore mentre l'erea cresta finale richiede attenzione e passo sicuro.

La piccola vetta, eletta a luogo di riposo per la fauna locale quando non è disturbata dagli escursionisti, ospita una piccola croce con targa e versetto. "Peccato per la svista ortografica, offerta irrimediabilmente alla pubblica critica, per quanto poco numerosi siano coloro che salgono fin lassù". A questo ho pensato, incredulo, leggendo il versetto.

 

Percorso rilevato con GPS e trasportato su mappa Google Earth: rosso in andata e ritorno. Cliccando sul simbolino della macchina fotografica si può visualizzare la foto.

Vista da Col Brustola` : clicca per aprire la foto Lago di Val Gallina : clicca per aprire la foto Passaggio impegnativo : clicca per aprire la foto Ripetitore per telecomunicazioni : clicca per aprire la foto

 

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy