Athos
 
PREALPI VENETE - TRENTINE
Cresta dell'Obante 2.072 m

Gruppo Carega (Piccole Dolomiti)

 
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
autunno 2007
Difficoltà:
Escursionisti Esperti EE
Escursionisti Esperti
   

 

Clicca per ingrandire

Alla Sella del Rotolon (1.523 m), alla quale si perviene dal Passo di Campogrosso  (1457 m) in circa mezz'ora, inizia il sentiero n. 6 che risale le Guglie del Fumante tra folti mughi e resti di trinceramenti di guerra.

Clicca per ingrandireGuadagnata la base della guglia GEI, la si oltrepassa attraverso uno spacco nella roccia e Clicca per ingrandiresi supera, con una serie di piccoli tornanti, uno stretto conoide ghiaioso fino a raggiungere una conca, innevata quel tanto che basta per dare al paesaggio autunnale un tipico aspetto invernale, oltre la quale si apre la Forcella Lovaraste (1.919 m).Clicca per ingrandire

 

 

Clicca per ingrandireSi prosegue salendo l'erta costa rocciosa a destra (scarsi segnali ma percorso obbligato) mentre a sinistra spicca la croce in vetta a cima Lovaraste. Il sentiero continua su bel percorso, a tratti aereo ed esposto con breve passaggio attrezzato, fino a raggiungere il Passo dell'Obante (2.010 m).

Clicca per ingrandire Da qui lo sguardo spazia sull'ampio e sottostante vallone di Campobrun, dove sorge il rifugio Scalorbi, mentre a destra vaga alla ricerca della vetta del Carega e del rifugio Fraccaroli.

Clicca per ingrandireSi devia prendendo, in direzione nord-ovest, il sentiero n. 6 bis che correndo sotto la cresta dell'Obante raggiunge dapprima la cima (ore 3,30 circa dal rifugio Campogrosso) e poi in breve Bocchetta dei Fondi (2.015 m). Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandireDopo breve sosta ( il tempo è tiranno in novembre nonostante la bellissima giornata) si riprende il sentiero n. 7 che, innevato nella parte superiore, ridiscende le Clicca per ingrandireghiaie del Boale dei Fondi per portare, recitano le fonti locali, in poco meno di due ore al passo e rifugio Campogrosso.

Questa pagina è dedicata agli uomini del Soccorso Alpino di Recoaro-Schio ed all'equipaggio dell'elicottero del 118 di Verona.

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy