Athos
 
LAGORAI OCCIDENTALE
Monte Ruioch (Rujoch) 2.415 m

 

 
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
inverno-primavera 2008
Difficoltà:
Escursionisti Esperti EE
Escursionisti Esperti
   
I monti Ruioch e Dosso di Costalta, separati tra loro dal passo Redebus, costituiscono la dorsale montuosa che separa l'altopiano di Pinè dalla valle dei Mocheni e si dispongono parallelamente alla parte meridionale della lunga catena dei Lagorai.

 

Clicca per ingrandire

Le frazioni del comune sparso di Palù di Fersina sono disseminate, in buona posizione ambientale, lungo i pendii montani dell'Alta Val dei Mocheni. Nei pressi della parrocchiale di S. Maria Maddalena (notevole panorama sull'intera valle), in località Stalle a quota 1400 m. circa, sotto un cielo estremamente variabile si sale rapidamente di quota col sentiero 462. Clicca per ingrandireSi attraversa una prima volta la forestale "Giro dei Baiti" e successivamente, dopo un secondo attraversamento della stessa, il sentiero risale l'alta valle Sigismondi inpennandosi fino all'ampia e panoramica insellatura di passo Polpen (1939 m).Clicca per ingrandire

A questo punto il percorso non presenta più alcun problema di orientamento poiché esso risale il costone est fino a raggiungere il lungo crinale, tra roccette e sassi, che porta fino in vetta al Rujoch dopo aver superato la cima di Uomo Vecchio.(girovagandointrentino)

Clicca per ingrandire

 

Al passo s'incontrano le prime tracce di neve (probabilmente le ultime di primavera) che ci accompagneranno lungo tutta la salita del costone est fino alla cima, senza ricorrere però all'ausilio della ciaspole.Clicca per ingrandire La traccia di sentiero è a tratti invisibile così come i caratteristici segni bianco-rossi. Immediatamente la salita si manifesta costante e ripida, abbastanza faticosa fino alla cima dell'Uomo Vecchio Clicca per ingrandire(2233 m), diventando successivamente meno impegnativa ma transitando per tratti esposti su creste innevate.

Clicca per ingrandire

La quota ci riserva sublime visioni sulla catena dei Lagorai e la cima d'Asta a nord-est, sul gruppo del Brenta ad ovest e la Vigolana a meridione mentre l'occhio viene talvolta ghermito, in una sorta di vagheggiato riposo, dalle sottostanti valli dei Mocheni e di Pinè.Clicca per ingrandire

 

Clicca per ingrandireIn cima, sotto la croce ed in posizione riparata dal forte vento, la sosta è d'obbligo e ci concediamo il tempo per un breve spuntino. Si riprende quindi la via del ritorno, la stessa di salita, per ritrovarci nuovamente in località Stalle, dopo circa sei ore complessive di escursione.Clicca per ingrandire

 

 

 

Percorso disegnato su mappa Google Earth: in rosso andata e ritorno.

.

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy