Athos
 
APPENNINO TOSCO-EMILIANO
Monte Falco 1.657 m
Monte Falterona
1.654 m
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
inverno 2009
Difficoltà:
Escursionisti Esperti T
Turistica
   

Paesaggio intorno al monte Falterona

"L'acqua il vento la sanità delle prime cose - il lavoro umano sull'elemento liquido - la natura che conduce strati di rocce su strati - il vento che scherza nella valle - ed ombra del vento la nuvola - il lontano ammonimento del fiume nella valle - e la rovina del contrafforte - la frana la vittoria dell'elemento - il vento che scherza nella valle. - Su la lunghissima valle che sale in scale - la casetta di sasso sul faticoso verde: - la bianca immagine dell'elemento".

[D. Campana (Canti orfici)]

Clicca per ingrandireIl percorso si svolge all'interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e tocca luoghi altamente suggestivi e spettacolari per il valore del patrimonio forestale. Clicca per ingrandireIl colpo d'occhio è superbo e permette di valutare l'immensa distesa del manto vegetativo che ricopre il displuvio appenninico ed i numerosi contrafforti che da esso si dipartono. Clicca per ingrandireLe poche radure che si aprono nella fitta vegetazione di faggio ad arbusto, nelle giornate più limpide, permettono  di godere di un ampio panorama verso il mare Adriatico.

 

Clicca per ingrandireIl sentiero 00 del crinale appenninico, noto anche con il nome G.E.A. (Grande Escursione Appenninica), si stacca dal passo della Calla (1296 m) e raggiunge in circa mezz'ora il rifugio La Burraia (chiuso, a quota 1358 m). Clicca per ingrandireRisale poi un'ampia radura, dove si colloca il moderno rifugio Città di Forlì (anch'esso chiuso), fino al bosco sovrastante dove il sentiero di cresta porta ad una stazione militare. Clicca per ingrandireSulla sinistra si estende la bella valle dell'Oia, un piccolo paradiso per molti animali.

 

 

 

Clicca per ingrandireSuperata la stazione a destra, si prosegue sul sentiero di cresta, molto panoramico e suggestivo nella sua provvisoria veste invernale, per il monte Falco (circa due ore dal passo). Oltre questo rilievo il sentiero scende di quota per risalire ripidamente la vetta del monte Falterona (ancora 3/4 d'ora circa). Clicca per ingrandire

Il ritorno segue la stessa traccia di salita.  

 Percorso rilevato con GPS e trasportato su mappa GoogleEarth: rosso in andata e ritorno.

                                                                                   

 

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy