Athos
 
DOLOMITI - CADORE ZOLDO ALTO
Col de la Puina 2.254 m
   
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
primavera 2013
Difficoltà:
Escursionisti E
Escursionisti
Questa piccola elevazione con la sua forma perfetta di piramide tronca attira l'attenzione degli escursionisti che raggiungono forcella Staulanza percorrendo in auto la Val Fiorentina o quella Zoldana. Si tratta di un itinerario breve ma molto divertente che risale l'invitante e ripido scivolo sud-ovest di questa bella cima.

Clicca per ingrandire

Il grande parcheggio (1663 m), sul lato destro della strada, che si raggiunge in breve scendendo da Forcella Staulanza per chi proviene dalla Val Zoldana,Clicca per ingrandire ospita la nostra auto. La carrareccia forestale, sentiero 467, che sale dolcemente verso malga Fiorentina è ormai sgombra di neve ad eccezione di una larga lingua di neve e detriti originati probabilmente da una slavina precipitata dal vicino e ripido versante nord-ovest del Pelmo.Clicca per ingrandire

In un'ora circa, con percorso semplice e transitando nei pressi di malga Fiorentina, dove la vista spazia verso i monti Crot e Fertazza, si raggiunge la spianata dove sorge il rifugio Città di Fiume (1917 m).

Vi rivivono, al suo interno, i ricordi dei numerosi rifugi persi in terra istriana e quelli più cari di tanti alpinisti costretti ad una diaspora ingiusta e crudele" (caiveneto.it)Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandireCi appare, in parte nascosto dal costone boscato dietro il rifugio stesso, il nostro obiettivo della giornata dopo averne apprezzato, dalla forcella Staulanza, la perfetta forma piramidale tronca. Si continua risalendo a zig-zag i pendii ormai privi di neve sopra il rifugio stesso per rimontare verso destra la larga dorsale che scende dalla cima, per bosco rado e neve più abbondante e bagnata che rende necessario l'uso delle ciaspole.Clicca per ingrandire

Si segue quest'ultima dorsale che via via si restringe fino ad incontrare, oltre quota 2100, la stretta e ripida cresta su terreno detritico ed instabile, solo in parte coperta di neve, che porta sull'anticima. Clicca per ingrandirePer breve cresta orizzontale ancora innevata, si raggiunge la cima principale (ore 2,15 dal parcheggio) con piccola croce ma grande solitudine e panorama favoloso sulle Dolomiti.

Il ritorno, con sosta presso il rifugio Città di Fiume, segue la stessa via di salita. La discesa sul ripidissimo versante nord verso Forcella de la Puina non è consigliabile in quanto assai rischiosa con neve molle del mezzodì (ore 1,20 dalla cima).Clicca per ingrandire

Percorso rilevato con GPS e trasportato su mappa Google Earth: rosso in andata, verde al ritorno. Cliccando sul simbolino della macchina fotografica si può visualizzare la foto. Monte Crot : clicca per aprire la foto Vista sul Civetta : clicca per aprire la foto Panorama : clicca per aprire la foto Vista sul Pelmo : clicca per aprire la foto Dorsale sud ovest : clicca per aprire la foto

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy