Athos
 
PREALPI VENETE
Cima Trappola 1.865 m

Castel Gaibana

(Monti Lessini)

1.806 m

 

Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
inverno 2010
Difficoltà:
Escursionisti Esperti T
Turistica
La montagna veronese, della quale la Lessinia vera e propria costituisce il nucleo centrale, è caratterizzata da un vasto altopiano molto articolato, solcato da numerose valli a canyon e dolci cime erbose che precipitano verso nord, causa la grande faglia tettonica, nella profonda valle di Ronchi. (www.magicoveveto.it)

Clicca per ingrandire

Cima dal nome curioso e poco nominata, costituisce il punto piu' alto della Lessinia ed è posta al cospetto del gruppo del Carega.Clicca per ingrandire Nonostante l'elevazione modesta, offre suggestivi scorci panoraminici sul gruppo Adamello-Presanella,Clicca per ingrandire sul Baldo e sulla pianura sottostante fino al crinale appenninico.

Clicca per ingrandireL'escursione con le ciaspole prende il via dal vasto parcheggio (1494 m) di San Giorgio (Bosco Chiesanuova), sotto cima Castel Gaibana caratterizzata da impianti sciistici ed antenne,  che si abbandona immediatamente imboccando l'evidente stradina, ben battuta, che porta a Malga Malera di sotto (1561 m) e successivamente nei pressi di malga Malera di sopra (1597 m). Clicca per ingrandire

Il manto nevoso non è spesso; le nevicate recenti in pianura hanno interessato solo marginalmente la Lessinia e tutta la zona appare sicura da slavine. La stupenda giornata di sole e la vastità dei pascoli imbiancati permettono di ciaspolare a vista mantenendo i riferimenti fissi delle elevazioni di Castel Malera, Bella Lasta  e cima Trappola, quest'ultime visibili già dalla malga superiore.Clicca per ingrandire Le tre cime costituiscono la dorsale che, con andamento arcuato nord-sud, separa il Vallone, di origine glaciale, dal bordo orientale dell'altopiano che precipita nella valle di Rivolto.Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandireAl passo Malera (1722 m), comoda porta d'accesso al gruppo del Carega per chi proviene dai Lessini e che indirizza gli escursionisti verso Passo Pertica, punto di confluenza delle valli di Rivolto e Ronchi, ci concediamo la prima sosta, più per godere del panorama che per necessità di riposo. Si riprende quindi la salita verso cima Bella Lasta (1812 m) e Cima Trappola, meta della nostra escursione (ore 2,15 dal parcheggio).Clicca per ingrandire

Il ritorno segue tracce recenti nella neve che scendono il versante occidentale della cima con radi arbusteti terminanti a strapiombo sulla valle dei Ronchi; percorre in discesa tutta la cresta nord-ovest fino a Bocca Castello (1743 m)Clicca per ingrandire e risale infine cima Castel Gaibana (1806 m)  con il rifugio omonimo (poco meno di un'ora dalla cima).

Clicca per ingrandireLasciato il rifugio, si riprende la discesa che riporta nuovamente al parcheggio in un'ora circa attraverso il Vallone, testimone delle grandi glaciazioni quaternarie. La roccia calcarea è completamente lavorata da fenomeni carsici, il più importante dei quali è il 'Buso del Valon', un imponente pozzo carsico utilizzato in tempi passati come riserva estiva di ghiaccio.

 

Percorso disegnato su mappa Google Earth: rosso in andata, verde al ritorno.

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy