Athos
 
DOLOMITI DI BRENTA
Bocchetta Tre Sassi 2.614 m
   
Escursione organizzata privatamente

Organizzata privatamente
fine anno 2016

Difficoltà:
Escursionisti Esperti EEAI
Escursionisti Esperti Ambiente Innevato
Scarica traccia GPS in formato GPX, GDB e KMZ

Favoloso percorso ad anello nel settore settentrionale del massiccio del Brenta, adatto anche ai ciaspolatori. Offre scenari incantevoli sui gruppi Adamello e Presanella ad ovest e sul lago di Tovel ad est. L'attraversamento della bocchetta va affrontato con neve assestata ed è considerato per escursionisti esperti. Il suo nome è giustificato da tre curiosi roccioni, ben visibili a distanza, i cui profili interrompono la linea del passo. (foto tratta dalla rete)

 

Salendo da Folgarida, il punto di partenza può essere fissato poco prima del passo Prato Carlo Magno, con possibilità di parcheggio sul fianco della strada nei pressi del Centro Fondo (1650 m circa). In questo inizio inverno avaro di neve la vasta piana del passo, completamente brulla, permette un rapido avvicinamento alla stazione a valle della cabinovia del Grostè che utilizzeremo per raggiungere il passo omonimo (2442 m), da cui partirà l'escursione vera e propria.Nei pressi del passo Groste

Verso la bocchettaScendendo dolcemente i vasti pendii innevati di Pra Castron di Flavona (segnavia 306), al cospetto della Pietra Grande, in poco meno di un'ora si tocca quota 2180 m circa da cui ha inizio, verso sinistra, la salita alla bocchetta Tre Sassi, sul sentiero 334 che attraversa inizialmente i Pra Castron di Tuenno. Ad una distanza di sicurezza, un folto gruppo di camosci si fa sorprendere dalla nostra presenza. Il percorso diviene via via più ripido ed impegnativo; Nei pressi della bocchettale ciaspole calzate dovranno poi lasciare il posto all'uso dei ramponi negli ultimi cinquanta metri che ci separano dalla bocchetta dove l'inclinazione del pendio è stimata tra i 35 e 40°.

La bocchetta, piuttosto ampia, che separa il gruppo Pietra Grande-Vagliana dal Gran de Formenton, viene raggiunta dopo circa tre ore dal passo del Grostè.

Panorama dalla bocchetta Tre Sassi verso ovest: da sinistra gruppi Adamello e Presanella. (Tutte le foto non firmate sono attribuibili ad Alberto Zerbini)

Panorama

In bocchettaDopo una breve sosta per le foto di rito ed un pò di ristoro si affronta l'altrettanto ripida discesa sul versante opposto, l'inizio della val Gelada, tra cima Flavona (2918 m) e cima Vagliana (2861 m) con la sua caratteristica "finestra , arco naturale di grandi dimensioni scolpito nei calcari grigi della montagna.

Nonostante l'esposizione ad ovest, già intorno a quota 2200 metri la neve lascia spazio al terreno coperto di mughi e, transitando sotto la verticale parete nord della Vaglianella, il sentiero si addentra nel bosco fino a raggiungere malga Mondifrà (1629 m). Dalla malga, procedendo verso sud-ovest, si percorre la larga forestale che sale al passo per lasciarla dopo poco tempo ed affrontare nuovamente la piana di Campo Carlo Magno fino al parcheggio (ore 2,30 dalla bocchetta)

Percorso rilevato con GPS e trasportato su mappa Google Earth: rosso in andata, verde al ritorno. Il tratto tra "Funivia del Grostè" e rifugio omonio è stato coperto con l'impianto di risalita. Cliccando sul simbolino della macchina fotografica si può visualizzare la foto.

Mappa Google

 

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy