Athos
 
FUERTEVENTURA - CANARIE
Montana Roja 312 m
   
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
fine estate 2013
Difficoltà:
Escursionisti E
Escursionisti
Ritenuta, dal punto di vista geologico, la più vecchia delle Canarie, Fuerteventura deve la sua forma attuale ad una serie di eruzioni vulcaniche risalenti a migliaia di anni fa. Isola arida e poco popolata, seconda per dimensioni solo a Tenerife, è invece la prima isola per quantità, lunghezza e bellezza delle spiagge. (wikipedia)

Clicca per ingrandire

 

Non ci sono superbe altezze a Fuerteventura. La massima elevazione tocca poco più di 800 metri (monte Jandia, nella parte meridionale dell'isola). Per rendere meno monotona una vacanza altresì piacevole, nata all'insegna del relax, e per non perdere un vizio radicato, ho deciso di salire una cima isolana, vulcano modesto per altezza ma suggestivo per conformazione ed isolamento, vicino all'hotel dove ho soggiornato, non più di 7 Km distante.

 

Clicca per ingrandireL'emiciclo vulcanico del monte Roja, un terzo del cui cratere è sprofondato nel suo lato nord-ovest, si innalza a poche centinaia di metri lineari dalla costa orientale dell'isola, nella sua parte nord-est, separato dal mare dalla litoranea Puerto del Rosario-Corralejo.Clicca per ingrandire

Raggiunto, mediante taxi, l'incrocio del sentiero ideale con la litoranea, ho poi risalito il versante nord della caldera vulcanica tra tracce ed ometti lavici fino all'anticima e quindi, per cresta meridionale esposta, sul bordo del cratere ho toccato la cima con cippo e segnale trigonometrico (50 minuti dalla partenza). L'altezza non è superba ma il colpo d'occhio lo è di certo, spaziando tra un mare turchese di incredibile bellezza ed il parco naturale delle dune dorate di Corralejo.Clicca per ingrandire

Si scende a vista sul versante ovest, su percorso ripido e franoso, senza tracce evidenti e con la sola compagnia, a debita distanza, di due capre selvatiche raggiungendo il punto di partenza in ulteriori 50Clicca per ingrandire minuti. Il rientro in hotel ripercorre a ritroso la litoranea per circa 3 km e taglia successivamente attraverso le dune dorate del parco naturale di Corralejo (ancora 70 minuti). Alla fine del breve trekking, un tuffo nelle fresche e cristalline acque dell'oceano rappresenta il giusto compenso, il premio sperato e promesso a quei forti...Clicca per ingrandire

 

 

 

Percorso disegnato su mappa Google Earth; in rosso avvicinamento e percorso sul vulcano, in verde ritorno all'hotel per litoranea e parco delle dune.

Parco delle dune di Corralejo : clicca per aprire la foto Litoranea Puerto del Rosario-Corralejo : clicca per aprire la foto Caldera vulcanica : clicca per aprire la foto Panorama verso nord : clicca per aprire la foto Segnale trigonometrico : clicca per aprire la foto Panorama verso ovest : clicca per aprire la foto

 

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy