Athos
 
PENISOLA DEL SINAI (EGITTO)
Jabal Musa    (Monte di Mosè)
2.285 m
   
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
autunno 2004
Difficoltà:
Escursionisti E
Escursionisti

Monte di Mosè: sulla cima della montagna tanta gente all'alba era accampata. L'altezza ed il vento avevano un effetto così vivificante che le fatiche della salita notturna parevano dimenticate. (Franz Werfel)

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandireL'escursione al Monte Sinai o Jabal Musa per gli egiziani, ossia Montagna di Mosè, può essere considerata affascinante, incredibile ed un pò assurda ma assolutamente da fare.Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandireHo visto salire in cima gente di ogni età, condizione fisica e con l'abbigliamento più strano, di ogni razza e religione, spinti lassù non so se da curiosità, passione per la montagna, sentimenti di pace, fratellanza o fede.

Clicca per ingrandirePigiati sulla cima come sardine in scatola, dove il movimento brusco di qualcuno poteva essere pericoloso per il vicino, in piena notte, infreddoliti ed in attesa del sorgere del sole, ho sentito intonare, con grande sorpresa e piacere al tempo stesso, canti di gioia o di ispirazione religiosa, preghiere cristiane e musulmane.Clicca per ingrandire

Purtroppo, come in ogni manifestazione umana (ritengo che in cima al monte ci sia stato un migliaio di persone), Clicca per ingrandireaccanto ai "pellegrini" pullulavano indigeni petulanti con proposte di noleggio cammelli, Clicca per ingrandirela puzza dei quali accompagna per tutto il percorso, od offerte di generi di conforto. Ed i resti di quel commercio erano purtroppo visibili in ogni angolo della montagna.

 

Clicca per ingrandireL'ascensione al Monte Sinai è comunque tranquilla se si è allenati; Clicca per ingrandirealtrimenti può risultare abbastanza faticosa poichè oltre alle cinque ore complessive richieste per l'escursione vera e propria è necessario trascorrere una notte in bianco e sopportare un duro avvicinamento (circa sei ore di pullman, in totale) dalle località balneari più famose del Mar Rosso attraverso il deserto roccioso della penisola del Sinai.

 

 

Clicca per ingrandireL'ascensione al Monte Sinai si conclude con una visita al monasteroClicca per ingrandire fortezza di S. Caterina, eretto nella seconda metà del IV secolo e fortificato nel VI secolo dopo Cristo. Il monastero, che secondo l'Antico Testamento rappresenta il luogo dove Dio apparve a Mosè, si trova all'imboccatura della stretta valle che conduce al Monte Sinai, in una posizione altamente suggestiva.

 

 

Percorso disegnato su mappa Google Earth; in giallo andata e ritorno.

 


Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy