Athos
 
MONTI CORONA E CORNO
Loc. Tovare (Cadin Alto) 665 m
   
Escursione organizzata privatamente

Organizzata privatamente
autunno 2013

Difficoltà:
Escursionisti  Esperti Attrezzato EEA
Escurs. Esperti Attrezzato
Clicca per ingrandireCon la ferrata di Rio Secco, la sezione della SAT di San Michele all'Adige ha allestito un percorso originale ed insolito.Clicca per ingrandire Si differenzia dai classici percorsi attrezzati oltre che per l'inconsueta ubicazione (partenza dal bordo della statale del Brennero) anche per il divertente concentrato di passaggi, quasi a raccogliere tutte le difficoltà riscontrabili in un percorso attrezzato.

Clicca per ingrandireL'itinerario risale il fondo di un antico corso d'acqua che nella parte interessata dalla via attrezzata rimane bagnato solo in caso di lunghi periodi piovosi. Clicca per ingrandireRisale i salti rocciosi verticali e le gole veramente suggestive grazie ad una attrezzatura precisa e sicura. Il percorso, non eccessivamente lungo, richiede comunque impegno fisico ed attrezzatura adeguata.

Clicca per ingrandireSi sviluppa quasi completamente all’interno di una forra scavata dal Rio Secco ed alterna tratti verticali a traversi non proprio banali. La bellezza del tracciato sta tutto nel suo svolgersi in forra, con un susseguirsi alternato di marmitte. Clicca per ingrandireIl rientro è molto ripido; una scala metallica aiuta in un salto di roccia altrimenti non superabile.Clicca per ingrandire

Sistemata l'auto nel grande parcheggio del ristorante Cadino (214 m), tra San Michele all'Adige e Salorno, si attraversa la statale per imboccare il sentiero 490 a lato di una piccola cappella e si sale nella boscaglia abbastanza ripida fino ad una bastionata rocciosaClicca per ingrandire dove l'acqua ha formato una serie di suggestive gole e cascate (15 minuti circa dal parchegio). Da qui, un centinaio di metri più in alto, inizia la parte attrezzata dell'itinerario. In circa due ore di divertente arrampicata si giunge all'altopiano sovrastante (località Val Teari, quota 625 m) dove inizia il percorso di discesa.Clicca per ingrandire In pochi minuti di leggera salita si può comunque raggiungere località Tovare (665 m) dove il setiero incrocia una carrareccia che collega Faedo al rifugio Sauch.

Clicca per ingrandireIl ritorno a Cadino sulla via normale, in parte attrezzata nei punti più impegnativi, richiede poco meno di un'ora. Il sentiero, che si mantiene sempre nel bosco, si presenta subito molto stretto ed in alcuni passaggi talmente esposto da poter scorgere sotto di noi soltanto parte del parcheggio e delle costruzioni adiacenti il ristorante.

Percorso disegnato su mappa Google Earth: in rosso salita su percorso escursionistico ed attrezzato, in verde rientro al parcheggio per via normale.

Cadino : clicca per aprire la foto Panorama : clicca per aprire la foto Panorama : clicca per aprire la foto Fine ferrata : clicca per aprire la foto Quota massima : clicca per aprire la foto Val dei Teari : clicca per aprire la foto Rientro su via normale : clicca per aprire la foto Rientro su via normale : clicca per aprire la foto

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy