Athos
 
SAN PELLEGRINO-MARMOLADA
Passo Cirelle 2.686 m
Passo Ombretta            2.704 m
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
estate 1993
Difficoltà:
Escursionisti Esperti EE
Escursionisti Esperti
Il Passo Cirelle è un valico di alta quota che mette in comunicazione la Val Contrin, e quindi l'alta Val di Fassa, con il Passo San Pellegrino; durante la Prima Guerra Mondiale ha costituito la linea di confine tra i territori italiani e quelli austoungarici. Il Passo Ombretta collega invece la Val Contrin con la conca di Malga Ciapela.

Clicca per ingrandire

Escursione interessante ed abbastanza impegnativa per il dislivello complessivo e la lunghezza dell'itinerario scelto. Nel nostro caso abbiamo dedicato due giorni interi all'escursione programmata pernottando il venerdì  in località Falcade.

Clicca per ingrandire1° giorno: il pullman privato ci lascia poco oltre il passo San Pellegrino (1918 m) in direzione del rifugio Fuciade (1998 m) che raggiungiamo in breve attraverso una carrozzabile abbastanza pianeggiante.Clicca per ingrandire
Si sale poi lungo il sentiero n. 607 che percorre i prati della Val Tasca avendo sullo sfondo, verso sud, il gruppo delle Pale di San Martino. Più avanti i prati cedono il posto ai ghiaioni che conducono al Passo Cirelle, posto tra la Punta omonima e la Punta Cigolè. Al passo (2686 m), compare verso nord-est la rocciosa ed inconfondibile parete sud della Marmolada ed un panorama spettacolare sulle più vicine Cima Ombretta e Sasso Vernale mentre a sud-ovest la vista è interrotta dalla Cima dell'Uomo. Clicca per ingrandire
Dopo una breve sosta, scendiamo lungo i ghiaioni del versante opposto, dove si possono vedere alcuni residuati bellici della grande guerra (filo spinato e scatolame vario), fino ai prati del rifugio Contrin (2016 m), che ci ospiterà per la notte del sabato (tempo complessivo 5 ore).

Clicca per ingrandire2° giorno: dal rifugio Contrin si sale per buon sentiero dapprima tra rado bosco e poi su terreno aperto e roccioso. Ad un bivio che a sinistra porta alla Forcella Marmolada proseguiamo diritti raggiungendo successivamente il Passo Ombretta (2704 m) posto tra la parete sud della Marmolada e la cima omonima. Al passo si trova il bivacco Dal Bianco e numerosi resti di postazioni militari della Grande Guerra.Clicca per ingrandire Scendendo per il ripido ghiaione sul versante opposto ed attraversando numerosi resti di fortificazioni e trincee, si raggiunge il rifugio Falier (2080 m). Dal rifugio, per verdi praterie e fitto bosco ombroso, su comodo sentiero si raggiunge Malga Ciapela (1450 m) ed oltre, transitando per i Serrai, località Sottoguda (1250 m ) dove attende il pullman per il rientro a Ferrara (tempo complessivo 6 ore).

Percorso disegnato su mappa Google Earth: primo giorno= da passo San Pellegrino a rifugio Contrin; secondo giorno= dal Contrin a Sottoguda. In rosso percorsi in salita, in verde in discesa. Per visualizzare la foto cliccare sul simbolino della macchina fotografica.

Passo Cirelle : clicca per aprire la foto Falier e Marmolada : clicca per aprire la foto Verso Malga Ciapela : clicca per aprire la foto Attraverso i Serrai : clicca per aprire la foto

 

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy