Athos
 
APPENNINO TOSCO-EMILIANO
Monte Gennaio 1.814 m
   
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
estate 2008
Difficoltà:
Escursionisti E
Escursionisti
Si ritorna sulla cima appenninica dalle morbide linee sinuose, confortevoli e riposanti alla vista, con l'intenzione di chiarire l'imbarazzo, patito poco più di un anno prima, per non essere riusciti a raggiungere il rifugio Porta Franca, a causa della neve.

Clicca per ingrandire

 

Clicca per ingrandireL'escursione prende il via, ancora una volta, dal rifugio Segavecchia in comune di Lizzano in Belvedere, a 912 metri di quota, per risalire il passo del Cancellino (1.634 m) lungo il sentiero 121 che, dopo i Balzi della Malacarne, attraversa estese praterie caratterizzate da bassi arbusti di mirtillo e rare piante di lamponi. Al passo, la vetta bifida del Gennaio appare sulla nostra sinistra, apparentemente vicina ma non insignificante nella sua salita, abbastanza breve ed alquanto ripida (ore 2,30 da Segavecchia).

Clicca per ingrandire

La discesa dalla cima prosegue brevemente lungo il sentiero di cresta 00 ed incrocia poi, a sinistra, il sentiero 5  che, tagliando il versante settentrionale del Poggio delle Ignude, raggiunge il rifugio Porta Franca (1.580 m), adagiato in una piccola radura al limitare del bosco. Clicca per ingrandireSi procede ancora per il sentiero 5 che al passo Porta Franca abbandona definitivamente il crinale e si immette nel sentiero 111 che perde dolcemente quota attraversando una splendida faggeta (curioso tronco di faggio!).Clicca per ingrandire La rimanente discesa avviene percorrendo una lunga carrareccia forestale fino al punto di partenza (ore 3 circa, dalla cima).Clicca per ingrandire

 

 

 

 

Percorso disegnato su mappa Google Earth: in rosso salita, in verde discesa.

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy