Athos
 
RIVIERA MARCHIGIANA
Ex convento camaldolese 476 m
   
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
primavera 2002
Difficoltà:
Turistica T
Turistica
Il monte Conero, con i suoi 572 m. di altezza è il promontorio più importante del medio Adriatico. Nonostante la sua limitata altitudine, merita appieno il nome di monte per l'aspetto maestoso che mostra a chi lo osserva dal mare, per i suoi sentieri alpestri, per gli strapiombi altissimi con panorami mozzafiato e per le attività che vi si svolgono tipiche della montagna. Sul promontorio si estende il parco regionale omonimo.
Clicca per ingrandire

Il nome deriva dal greco "kòmaros", che significa corbezzolo, un albero mediterraneo molto diffuso nei boschi del Conero. La parte centrale del promontorio è la più elevata ed è ricoperta di boschi, per la maggior parte costituiti da macchia mediterranea. Sulla sommità è presente un'imponente stazione radio, sia civile (ripetitori televisivi, radiofonici, ecc) che militare (centro operativo della marina militare italiana); esistono pertanto alcune limitazioni per la sua esplorazione. (wikipedia)

Clicca per ingrandireL'escursione, ancora una volta ahimè sprovvista di documentazione fotografica personale, richiede al massimo 4 ore. Partendo dal parcheggio nei pressi del cimitero di Sirolo, per sentiero panoramico n. 2 si raggiunge il Passo del Lupo (foto parks.it), punto molto panoramico, dal quale è possibile scendere alla spiaggia delle due Sorelle (foto nikonclub.it)(per escursionisti esperti).

Spiaggia di ghiaia, sassi e scoglio, simbolo della riviera del Conero, così denominata per i due scogli gemelli che emergono dal mare, è la prima spiaggetta bianca del fianco sud del monte Conero, raggiungibile agevolmente soltanto via mare.

 

Clicca per ingrandireDal passo del Lupo, per il sentiero n. 2 in parte già percorso e poi per il n. 1 si raggiunge l'ex convento dei camaldolesi e la chiesetta di San Pietro (foto parks.it), punto più alto dell'escursione.

Il ritorno segue un tracciato nel bosco fino ad immettersi nuovamente sul sentiero n. 2 percorso all'andata.

 

(L'immagine a fianco è tratta da "rivieraconero.com")

 

In rosso sentieri percorsi in andata, in verde al ritorno.

 

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy