Athos
 
APPENNINO TOSCO-EMILIANO
Monte Alto 1.904 m
Alpe di Succiso 2.017 m
   
Escursione organizzata privatamente
Organizzata privatamente
primavera 2008
Difficoltà:
Escursionisti Esperti Attrezzato EEA
Escurs. Esperti Attrezzato
A proposito della mancata ascensione alla cima dell'Alpe Succiso di inizio primavera 2008 (vedi sezione Ascensioni incompiute - Invernali appenniniche), dalle mie parti, e forse anche altrove, si direbbe che "ogni lasciata è persa". La scelta di rinunciare alla cima non è mai deprecabile ed è spesso più difficile della salita stessa. Poichè non amo lasciare nulla di intentato, eccomi di nuovo al Cerreto, una ventina di giorni più tardi, a riassaporare il piacere della salita a questo gruppo montuoso, in una cornice completamente nuova.

Clicca per ingrandire

E' il risveglio della natura, un rifiorire ed uno sbocciare per la primavera che, a queste altitudini arriva notoriamente in ritardo. Clicca per ingrandireDiverse varietà di fiori spuntano dallo spesso manto erboso ingiallito ed ancora piegato dalla neve recentemente disciolta mentre sui rami delle folte faggete ed altri arbusti, più o meno noti, vanno sviluppandosi nuove foglie e gemme. Un unico cervo, forse lo stesso intravisto solitario una ventina di giorni addietro, ma ad una quota più elevata, va pascolando tranquillo, consapevole della distanza di sicurezza che c'è tra di noi.Clicca per ingrandire Mi sono chiesto se stesse godendo della sua solitudine e del vasto pascolo a disposizione oppure se fosse alla ricerca di compagnia. Ogni cosa a suo tempo, probabilmente.Clicca per ingrandire

L'itinerario, obbligato nel primo tentativo a causa della neve, si presta ora a nuova considerazione.

Dal passo dell'Ospedalaccio (1271 m) si sale faticosamente il ripido pendio (sentiero 00 di crinale appenninico) fino ai contrafforti del Monte Alto che si superano per ripida ed impegnativa cresta rocciosa fino alla cima stessa (1904 m).

Clicca per ingrandireInizia quindi l'aereo sentiero che, in parte attrezzato, accompagna in discesa al passo di Pietra Tagliata (1750 m) per poi risalire il crinale,Clicca per ingrandire ancora un poco attrezzato su misto di roccia e prato, fino alla vetta erbosa del Succiso (2017 m). Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandireIn vetta piccolo monumento alla Madonna ed altrettanto piccola croce in ricordo di Mattia... (4 ore dal passo Cerreto).

 

 

Clicca per ingrandire

Oltre la vetta, il sentiero 675 di crinale scende dapprima dolcemente versoClicca per ingrandire Sella Casarola (1945 m) e poi affronta ripidamente il pendio che ci ha visti rassegnati nella rinuncia alla salita, solo pochi giorni prima .Clicca per ingrandire

Raggiunta la meravigliosa piana delle sorgenti del Secchia, completamente sgombra di neve, ci concediamo una lunga sosta ristoratrice al tiepido sole pomeridiano, che è stato avaro nei nostri confronti per buona parte della giornata, prima di intraprendere la discesa (sentiero 671) Clicca per ingrandireverso l'Ospedalaccio ed il Cerreto. (Ancora due ore, senza soste).

 

Percorso disegnato su mappa Google Earth: in rosso salita, in verde discesa, in arancio sentiero attrezzato.

 

 

cima precedente
Pubblica il tuo commento!
Ottimizzato per una risoluzione 1024x768 .::. Javascript and FlashPlayer 7 required .::. DHTML Menu By Milonic JavaScript
.:: Credits ::. Privacy Policy